Seleziona una pagina

Facebook: lancia il servizio per comprare cibo a domicilio

Per ora riguarda gli Stati Uniti: gli utenti acquistano sul social network, che si appoggia a terzi per le consegne.

Facebook lancia il servizio per comprare cibo a domicilio.

Si tratta di una novità che consentirà di effettuare sondaggi tra i propri follower, rivolgendo loro delle domande e vedendo i risultati del voto in tempo reale.

Facebook entra nel gioco dei ristoranti: lancia il servizio per comprare cibo a domicilio

Anche Facebook vuole giocare la sua parte nel risiko delle consegne di cibo a domicilio. E visto che entra in campo un pezzo da novanta, c’è da scommettere che il post pubblicato oggi sul blog della creatura di Mark Zuckerberg abbia agitato il fine settimana a molti operatori “tradizionali” del settore.

Il social network ha annunciato una nuova possibilità per i suoi utenti: potranno ordinare i pasti direttamente dall’ambiente di Facebook attraverso i servizi di consegna terzi come EatStreet, Delivery.com, DoorDash, ChowNow e Olo oppure direttamente da un gruppo di ristoranti come Chipotle Mexican Grill e Five Guys “in modo che voi non dobbiate cercare in posti diversi” il cibo di cui si ha voglia, dice la società. E’ prevista anche la possibilità di vedere quali sono i commenti degli amici virtuali su un ristorante, prima di inoltrare l’ordine.

Facebook entra nel gioco dei ristoranti: lancia il servizio per comprare cibo a domicilio

Sarà una rivoluzione per i ristoratori? Noi crediamo di si !

Facebook, spiega Bloomberg, ha lavorato per un anno al nuovo prodotto, conducendo anche alcuni test. D’altra parte le compagnie tech americane stanno entrando a pieno ritmo nell’industria della ristorazione e da poco Amazon.Com ha annunciato una partnership con Olo. Anche se a perdere, secondo gli osservatori questo servizio offerto da Amazon è buono per raccogliere dati preziosi sui consumatori e tenersi costantemente in contatto con loro.

D’altra parte, se si è mossa Facebook è perché ormai tutti i ristoranti hanno una vetrina sul social network ed è bastato poco per vedere come l’argomento “cibo” sia diffuso nelle sue pagine. Al momento, il social network non vuole mettersi in proprio con la propria “squadra” di addetti alle consegne: il nuovo strumento serve piuttosto per tenere ancor di più gli utenti sulle sue pagine, evitando di farli uscire da Facebook per andare a ordinare la cena altrove sul web.

Per ora riguarda gli Stati Uniti: gli utenti acquistano sul social network, che si appoggia a terzi per le consegne.

Il 2018 sarà l’anno delle webserie su Facebook

Il 2018 sarà l’anno delle webserie su Facebook

Il mirino di Facebook è puntato contro il suo rivale YouTube e la sfida è appena cominciata.   Non è un buon momento per Youtube. Prima gli eccessi razzisti e politicamente scorretti della sua star numero uno PewDiePie – lo youtuber che conta quasi...

leggi tutto
Instagram Stories: arrivano i sondaggi

Instagram Stories: arrivano i sondaggi

Instagram ha appena introdotto un nuovo sticker interattivo per le sue Stories. Si tratta di una novità che consentirà di effettuare sondaggi tra i propri follower, rivolgendo loro delle domande e vedendo i risultati del voto in tempo reale. Come...

leggi tutto

Vuoi avere maggiori informazioni sui social media ?